Università degli Studi di Padova

Università degli Studi di Padova

L’Università di Padova supporta diverse iniziative per l’accoglienza di persone con status di rifugiato, richiedenti asilo e persone in fuga dal proprio Paese, che si collocano all'interno del piu ampio impegno di UniPd per una visione dell'inclusione a 360°.

Richiedenti asilo

Progetto “Cultura e Accoglienza”

Nell’a.a. 2016-2017 l’Università di Padova ha avviato il progetto “Cultura e Accoglienza” per favorire l’inclusione di richiedenti protezione internazionale e per facilitarne l’eventuale futuro accesso ai corsi di studio dell’Università con agevolazioni economiche ed altri benefici.

Riconoscimento titoli di studio

CVNQR

Il 20 settembre 2017 l’Università di Padova ha aderito al CNVQR (Coordinamento nazionale sulla valutazione delle qualifiche dei rifugiati), una rete informale di esperti del settore amministrativo operanti all’interno delle istituzioni di formazione superiore che si occupano di riconoscimento delle qualifiche, per condividere le pratiche valutative, i casi problematici, le fonti informative e le prassi metodologiche nei casi di valutazione delle qualifiche in possesso di rifugiati, anche in assenza o con scarsa documentazione.

Inclusione nell’università

Tutor per l’inclusione

I tutor per l’inclusione sono a disposizione di studenti e studentesse con bisogni specifici, tra i quali richiedenti e titolari di protezione internazionale, per fornire un supporto didattico nella loro carriera accademica e, in alcuni casi, hanno assunto un ruolo importante anche come “mediatori relazionali” per studenti con forti difficoltà di socializzazione nel contesto universitario di riferimento. Sono chiamati, nello specifico, a dare vita ad una relazione positiva e supportiva attuando forme personalizzate di interazione e stimolando un atteggiamento positivo verso le discipline oggetto di studio, stimolare il ricorso a strategie e modalità di gestione dello studio efficaci, al fine di favorire maggiori livelli di autonomia e autoregolazione e di massimizzare il progresso e successo universitario, incentivando la propensione a partecipare alla vita universitaria.
Le studentesse e gli studenti che si trovano a svolgere questo compito, sono invitate/i anche a: segnalare eventuali barriere e ostacoli che tendono a rendere difficoltoso il diritto allo studio e la partecipazione attiva alla vita universitaria da parte di tutti gli studenti e
studentesse; svolgere i propri interventi di supporto allo studio e alla partecipazione universitaria nei contesti più naturali possibile (aule, aule studio o in generale spazi tipicamente frequentati dagli studenti e dalle studentesse); partecipare ad operazioni di monitoraggio della qualità dell’inclusione universitaria e delle azioni programmate di supervisione.

Diritto allo studio

Unipd 4 Afghanistan

L’Università di Padova ha attivato un programma di finanziamento di 50 borse di studio disegnato per supportare studentesse e studenti afghani che si trovano in una situazione di pericolo o hanno perso le possibilità di accedere agli studi universitari a seguito dell’aggravamento della situazione politica in Afghanistan.

Per maggiori informazioni contatta l’università

Vai al sito web dell'università

Referente

Prof.ssa Laura Nota
laura.nota@unipd.it